Weekend a Verona: 5 cose da non perdere

Un weekend a Verona, nella città nota in tutto il mondo per essere la città dell’amore, dove Romeo e Giulietta vissero la loro travagliata storia: in due giorni puoi vedere davvero tanto

Verona ha un centro storico unico, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, con splendidi palazzi, romantici ponti sul fiume Adige, meravigliose piazze e poi la spettacolare Arena. Qui ti consigliamo cosa vedere a Verona in un weekend.

Piazza Bra

Percorso il viale alberato e oltrepassati i Portoni della Bra, la porta costruita lungo le mura medievali, accedi direttamente alla piazza principale della città, una delle più grandi d’Europa. Cuore pulsante di Verona, ospita al centro la maestosa Arena, il monumento che più di ogni altro ricorda le origini romane della città e suo simbolo in tutto il mondo. Sul lato meridionale c’è la Gran Guardia, palazzo monumentale risalente al ‘600 e concepito come edificio d’armi, che oggi ospita mostre e convegni. Sul lato orientale spicca, invece,  con una maestosità Palazzo Barbieri, sede dell’amministrazione comunale. È un imponente edificio in stile neoclassico che fu realizzato tra il 1836 ed il 1848, ispirato alle forme degli antichi templi romani. Sul lato nord-ovest della piazza c’è il Liston, un ampio marciapiede in pietra rosa lastricato nel settecento, su cui si affacciano palazzi nobiliari che ospitano bar, pizzerie e ristoranti, dove puoi fermarti per una piacevole sosta.

Arena di Verona

Posto al centro di Piazza Bra, è uno dei monumenti risalenti all’epoca romana meglio conservati e il terzo più grande dopo il Colosseo di Roma e l’Anfiteatro di Capua, vicino Napoli. Fu probabilmente costruita nel I secolo d.C. e restaurata da Teodorico, re dei Goti. Un forte terremoto nel 1183 distrusse il triplice ordine di arcate, di cui oggi rimane una sola ala a far immaginare l’imponenza di questa struttura. Guardandola dall’esterno rimani affascinato da tanta maestosità e all’interno non puoi non emozionarti a percorrere i lunghi corridoi solcati dagli spettatori più di 2000 anni fa. Oggi lArena di Verona ospita spettacoli culturali di ogni tipo, soprattutto lirici: la prima rappresentazione artistica che si è tenne al suo interno fu l’Aida di Verdi, nel 1913.

Piazza delle Erbe

La piazza più antica di Verona, sorge sull’area del Foro della città romana. Di forma rettangolare, è anch’essa nel centro storico ed è circondata da splendidi palazzi e torri medievali. Deve il suo nome all’antico mercato delle erbe aromatiche, oggi ospita numerosi bar e caffè. La parte centrale è dominata dalla Fontana della Madonna di Verona, del ‘300, mentre ai lati la piazza è circondata da spettacolari palazzi: il Palazzo della Ragione, le Case Mazzanti, il Palazzo Maffei e la Casa dei Mercanti. Puoi ammirare poi la colonna Antica e il Capitello, un baldacchino in marmo da dove i governanti della città parlavano al popolo e dove venivano esposte le teste dei condannati a morte dopo l’esecuzione. Qui, tra le tante bancarelle, troverai sicuramente il souvenir giusto da portare a casa.

Casa di Giulietta

A pochi metri da Piazza delle Erbe, in via Cappello 23, trovi la famosa casa di Giulietta. Caratterizzata dalla presenza di biglietti e lettere d’amore, è un palazzo medievale appartenuto realmente alla famiglia dei Cappelletti, meglio conosciuti con il nome di Capuleti. All’esterno spicca il famoso balcone da cui Giulietta si affacciava per parlare con Romeo. La casa merita di essere visitata: oltrepassato il cancello in ferro battuto, accedi in un piccolo cortile dove c’è la statua in bronzo di Giulietta. All’interno le stanze sono impreziosite da eleganti affreschi che risaltano camini in mattoni, scale in legno e cassapanche intarsiate.

Duomo di Verona

Nascosto tra i palazzi, il Duomo di Verona si erge maestoso in una piccola piazza, non lontano dal Ponte Pietra. Edificato sui resti di una basilica paleocristiana del IV secolo, venne consacrato nel 1187 e dedicato a Santa Maria Matricolare. È un complesso di edifici che comprende il Battistero del XII secolo, il Chiostro dei Canonici, la Chiesa di Santa Elena e i resti della basilica paleocristiana. La struttura è in stile romanico ma presenta aggiunte in stile gotico e rinascimentale. L’interno è a croce latina, con tre navate. In una delle cappelle, nella navata sinistra appena dopo l’ingresso, si può ammirare la pala con L “Assunzione di Maria” di Tiziano, una delle opere più belle dell’artista veneziano, dipinta verso il 1535. Il Battistero, detto San Giovanni in Fonte, è una chiesa dell’800, costruito con pietra romana. All’interno c’è la fonte battesimale di marmo scolpita nel 1200, mentre il campanile, del XVI secolo, presenta una parte bassa in stile romanico e una superiore che non è mai stata completata.

Se vuoi visitare la città, puoi soggiornare negli appartamenti di Case Così Verona. Da qui ti sposti facilmente per ammirare i luoghi più belli della città.