Faraglioni: i giganti di pietra guardiani di Capri

Simbolo per eccellenza dell’isola di Capri, i Faraglioni sono gli scogli più famosi al mondo. Scopri di più su questo spettacolo della natura

Tra le bellezze naturali d’Italia più famose al mondo, i Faraglioni di Capri sono massi rocciosi che emergono dalle acque, a pochi metri dalla costa. Il nome “Faraglioni” deriva dal greco Pharos e si deve al fatto che qui venivano accesi dei grandi fuochi per segnalare la rotta ai naviganti. Virginio nell’Eneide racconta che i Faraglioni erano gli scogli dove vivevano le sirene. Si sono formati in seguito all’azione delle acque carsiche e degli agenti atmosferici che hanno scavato e delineato l’attuale forma.

Ognuno ha un nome:  il primo unito alla terra, si chiama Stella ed è il più alto con i suoi 109 metri di altezza, il secondo separato dal primo per un tratto di mare, Faraglione di Mezzo, ed il terzo Faraglione di Fuori o Scopolo, ossia capo o promontorio sul mare. Su quest’ultimo vive la celebre Lucertola Azzurra dei Faraglioni, che si dice abbia questi colori per mimetizzarsi col mare e col cielo. Il Faraglione di Mezzo è attraversato da una grotta naturale che si può percorrere in barca.

Chi arriva a Capri non può non rimanere affascinato da tanta bellezza.

Ci sono, però, alcuni punti dai quali si possono ammirare meglio e da cui si possono scattare bellissime foto: il Belvedere di Punta Tragara, i Giardini di Augusto, il Monte Solaro e Marina Piccola. Ovviamente un giro in barca è ancora meglio, perché oltre che avvicinarsi questa passerà sotto l’arco del Faraglione di Mezzo. È possibile anche arrivarci a nuoto, partendo dalle spiagge di Marina Piccola.

Se vuoi ammirare questo spettacolo della natura, le camere di Casa Orrico a Capri, Case Così, sono il luogo ideale dove soggiornare e muoversi facilmente su tutta l’isola.